Vivere ‘liquido’, ma pensare ‘solido’

Vivere ‘liquido’, ma pensare ‘solido’

L’accelerazione della vita a cui assistiamo da tempo non la possiamo gestire nel modo propagandato dallo slogan pubblicitario famoso nel secolo passato e che raccomandava un amaro “contro il logorio della vita moderna”.

La liquefazione sociale, per dirla alla Bauman, è sinonimo di flessibilità, di continuo confronto (e a volte di dipendenza) rispetto ad un’evoluzione incalzante ed incessante e spesso priva di riferimenti stabili nel tempo. Insomma siamo di fronte ad una “congiuntura” permanente di stampo gassoso – se vogliamo proseguire con la metafora fisica – che può generare altrettanta permanente insoddisfazione.

Questo contenuto è riservato ai soli utenti iscritti al sito.
Accedi per leggere tutto l'articolo

Lascia un commento